Iniziare qualcosa, che sia una relazione, un gioco o anche solo un discorso, è sempre una faccenda molto delicata. Chirurgica, quasi. Penso siano stati fatti persino degli studi. Ed è esattamente per questo motivo che ho deciso di ignorarla facendo il finto sapientone. Niente applausi, per favore. Allora, eccoci qua. Probabilmente avrete trovato questo blog per caso, considerando che siamo solo agli inizi. Però il caso si può considerare la mano del fato, quindi siamo grati che voi siate qui a leggere del nostro gioco e dei suoi sviluppi. Se avete letto fino a qui è perché sperate che la smetta di girare intorno al discorso e parli del motivo per cui siete rimasti. Facciamo due chiacchiere sul nostro gioco, allora. Durante il concepimento, dopo quasi una giornata di brainstorming, noi di Red Sofa abbiamo concordato su alcuni punti: vogliamo fare un gioco divertente, caotico, strambo e soprattutto DIVERTENTE. È importante ripetere questa parola, poiché è il nostro obiettivo più grande. E così, in questi mesi di sviluppo abbiamo plasmato il nostro gioco, facendolo diventare un arena brawler per 2-4 giocatori… con i frutti. Eh? Da dove sono saltati fuori i frutti, dite? Non importa. “Multiplayer arena brawler con i frutti” è una possibile descrizione, seppure un po’ incasinata. Ci lavoreremo su. Per ora, vediamola in questo modo: da due a quattro giocatori scelgono un frutto da impersonare, entrano in un’arena e cercano di buttare gli altri contro un oggetto mortale al centro della mappa… dandosele di santa ragione nel frattempo. Ma proprio tante. Inoltre, come un certo altro brawler targato “grande N”, quando si viene malmenati non si rischia di morire, ma si verrà lanciati sempre più forte e più lontano. Sì, sappiamo che un’immagine vale più di mille parole. Quanto vale un video rispetto a mille immagini, però? E una GIF? Eccovi un esempio dello stato corrente del gioco:

Ho scoperto che le persone non sono state fatte per usare due controller in contemporanea…

Il gioco è tutt’ora in sviluppo; molte cose sono cambiate da quando abbiamo iniziato e molte cose ancora cambieranno. Il titolo stesso è fonte di infinite discussioni: il nostro titolo temporaneo è Centrifruit. Ma a dir la verità, è probabile che già dalla prossima volta esibiremo un nome diverso.

Avete notato quel “dalla prossima volta”? È esattamente ciò che vi aspettate: ogni settimana aggiorneremo questo blog per parlarvi di come si è evoluto il progetto in tutti i suoi aspetti (design, concept art, programmazione, 3D art) e di come si evolverà in futuro. Dopotutto, se avete letto fino a qui significa che siete interessati, e sapere che siete interessati è la nostra gioia. Stiamo preparando anche un profilo Instagram che deve solamente essere inaugurato, quindi rimanete sintonizzati! Au revoir, mes amis!