Claudio Chiaverotti Master di Fumetto

Nato il 20 giugno 1965 a Torino, città dove vive e lavora, Claudio Chiaverotti, insegnante del nostro Master di Fumetto d’Autore, approda al fumetto dopo un periodo piuttosto travagliato. Dapprima studia per diventare odontotecnico, quindi si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza. È nel 1986 che fa il suo ingresso nel mondo delle nuvole parlanti, scrivendo i testi per alcune strisce di “Sturmtruppen“, di Bonvi. Giunge alla Sergio Bonelli Editore nel 1989, esordendo con l’albo n. 34 di Dylan Dog, “Il buio”. Sostituisce per lungo tempo Tiziano Sclavi nella produzione delle storie dell’Indagatore dell’Incubo; collabora pure alle testate Martin Mystère e Zona X, per poi dar vita a un personaggio tutto suo, Brendon, un cavaliere di ventura che agisce sullo sfondo di un mondo devastato da una immane tragedia, avvenuta più di un secolo addietro, cui si allude con la definizione di “Grande Tenebra”.

Nel 2015 crea “Morgan Lost” un cacciatore di serial killer, una sorta di profiler che vive in una New York anni ’50 con forti influenze antico-egizie distopica, in cui i serial killer sono elevati a livello di rockstar. Il tempio della burocrazia è il massimo organo governativo. Nel 2017, Claudio Chiaverotti vince il Fantafestival di Roma, importante evento dedicato alla cinematografia di genere, con il cortometraggio “I vampiri sognano le fate d’inverno?”. Oggi è fra i nostri docenti del Master di Fumetto d’autore.

Corsi e Master

Gallery